Info generali

Termine presentazione domande: martedì 31 ottobre ore 12.00

Contatti

035 471 327

AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA’ GRAVE PRIVE DEL SOSTEGNO FAMILIARE

“DOPO DI NOI”

 

Secondo quanto previsto dalla LEGGE 22 GIUGNO 2016, N.112 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” e relativo Decreto ministeriale del 23/11/2016, in esecuzione della DGR 6674/2017 e degli indirizzi dell’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Valle Seriana del 13/09/2017, si emana il presente avviso per la realizzazione di interventi sociali a sostegno di persone con disabilità grave, previa presentazione al Comune di residenza della domanda entro il 31 ottobre 2017 ore 12.00

FINALITA’

Il presente Bando disciplina nuove progettualità volte a favorire la vita della persona disabile grave in un contesto diverso da quello della famiglia d’origine attraverso gli interventi previsti nel Piano operativo locale. Le risorse a disposizione dell’ Ambito per i seguenti interventi sono di € 146.058 (di cui € 4.995 per interventi d’urgenza).

DESTINATARI 

Possono presentare domanda le persone che sono in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • persone con disabilità grave accertata ai sensi art.3, comma 3, Legge 104/1992
  • prive del sostegno familiare in quanto:
    - mancanti di entrambi i genitori
    - i genitori non sono in grado di fornire adeguato sostegno genitoriale
    - si considera la prospettiva del venir meno del sostegno familiare
  • con età 18/64 anni

Gli interventi non sono destinati a persone che per condizioni di natura clinica e comportamentale richiedono una protezione elevata.

PERIODO DI RIFERIMENTO

Da DICEMBRE 2017 a DICEMBRE 2018

INTERVENTI INFRASTRUTTURALI

A quest’area dei sostegni l’Ambito territoriale ha attribuito € 62.805.
Tali interventi possono essere richiesti per abitazioni dove vivono da 2 a 5 persone con disabilità.

1 . Interventi di ristrutturazione dell’abitazione

  • Contributo fino a massimo € 20.000 per unità immobiliare, non superiore al 70% del costo dell’intervento, come di seguito declinato:
    - migliorare l’accessibilità: eliminazione barriere architettoniche
    - migliorare la fruibilità dell’ambiente anche con soluzioni domotiche
    - mettere a norma gli impianti.

Gli interventi sostenibili in quest’area devono prioritariamente privilegiare il riutilizzo di patrimoni resi disponibili dai famigliari o da reti associative di famigliari di persone disabili gravi.
Gli immobili/unità abitative oggetto degli interventi di cui al presente atto non possono essere distolti dalla destinazione per cui è stato presentato il progetto né alienati per un periodo di almeno 20 anni dalla data di assegnazione del contributo, salva apposita autorizzazione della Regione Lombardia, ai sensi dell’art. 25 della L.R. n. 3/2008.
Per lo stesso intervento non possono essere richiesti altri contributi a carico di risorse nazionali/regionali.

2 . Sostegno del canone di locazione/ Spese condominiali

Questo sostegno è finalizzato a sostenere le persone disabili gravi prive del sostegno familiare per contribuire agli oneri della locazione/spese condominiali:

  • Contributo mensile fino a € 300 per unità abitativa a sostegno del canone di locazione, comunque non superiore all’80% dei costi complessivi
  • Contributo annuale fino ad un massimo di € 1.500 per unità abitativa a sostegno delle spese condominiali, comunque non superiore all’80% del totale spese.

Possono essere richiesti entrambi gli interventi.

INTERVENTI GESTIONALI

Gli interventi in quest’area sono finalizzati accompagnamento della famiglia e della persona disabile grave nel compiere passi verso lo sviluppo di competenze e capacità della vita adulta e l'autodeterminazione, offrendole l’opportunità di sperimentarsi in situazioni concrete di distacco dalla famiglia.

Per gli interventi di accompagnamento alla famiglia l’Ambito territoriale ha attribuito € 78.253.


1 . Percorsi di accompagnamento all’autonomia per l’emancipazione dal contesto familiare

  • Voucher per promuovere percorsi orientati all’acquisizione di livelli di autonomia finalizzati all’emancipazione dal contesto familiare.

DESTINATARI: fermo restando quanto sopra definito in termini di destinatari, si indicano di seguito le priorità:
· persone con età compresa tra i 18 e i 55 anni, con ulteriore priorità a quelle nella fascia 26/45 anni
· persone non frequentanti servizi diurni, persone frequentanti il Servizio di Formazione all’Autonomia (SFA), i Centri Socio Educativi (CSE) con valutazione ADL inferiore/uguale a 4 e IADL inferiore/uguale a 7,5 e persone frequentanti i Centri Diurni per Disabili (CDD), in classe Sidi 5.

Il Voucher annuale pro capite fino ad € 4.800 è incrementabile di un valore annuo fino ad € 600 per assicurare le seguenti attività sul contesto familiare:
- consulenza
- sostegno alle relazioni familiari
sia attraverso interventi alla singola famiglia, sia attraverso attività di mutuo aiuto.

2 . Interventi di supporto alla domiciliarità in appartamento con ente gestore

Voucher residenzialità con Ente gestore, quale contributo ai costi relativi alle prestazioni di assistenza tutelare e socio educativa, nonché ai servizi generali assicurati in appartamenti dove convivono  non più di 5 persone, così diversificato:

- fino ad € 500 mensili per persona che frequenta servizi diurni (CSE, SFA, CDD)
- fino ad € 700 per persona che NON frequenta servizi diurni (CSE, SFA, CDD)

  • in caso di ricettività più alta, in ogni caso non superiore a 10 p.l. (inclusi eventualmente 2 p.l. per pronto intervento/sollievo), deve esserci un’articolazione in moduli non superiori a 5 p.l.
    Le residenzialità, nella formula dei Gruppi appartamento gestiti da Ente erogatore, devono essere autorizzate a funzionare ai sensi dell’art. 13, comma 1, lettera b) della l.r. n. 3/2008.

MODALITA’ DI ACCESSO

Le domande saranno accolte dagli operatori del Servizio sociale del Comune ed inoltrate alla Servizi Sociosanitari ValSeriana. A seguito della valutazione multidimensionale si provvederà a stilare la graduatoria dei soggetti richiedenti, con individuazione dei soggetti beneficiari.

Le domande saranno ritenute valide solo se corredate da tutta la documentazione richiesta.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

La richiesta va espressa presentando i seguenti documenti:

  • Domanda di accesso ai benefici
  • Copia del verbale di Invalidità civile
  • Copia del verbale Legge 104
  • Scale ADL e IADL (redatte dal Medico di base o Medico specialista)
  • Certificazione ISEE
  • Fotocopia di un documento di identità in corso di validità del beneficiario e del richiedente (se persona diversa);
  • Consenso informato del richiedente;
  • Eventuale copia del provvedimento di nomina del tutore, curatore o amministratore di sostegno.

La modulistica e i documenti relativi al presente bando sono scaricabili dal sito www.ssvalseriana.org.

GRADUATORIA

La Servizi Sociosanitari Valseriana redigerà una graduatoria delle domande entro il 20 novembre.

Per tutto quanto non espressamente indicato nel presente bando si fa riferimento a quanto previsto nella DGR 6674.